CONCORSI E SELEZIONI   BANDI DI GARA  NEWS
 HOME   MAPPA   CONTATTI CERCA:
 
   SERVIZI ON LINE   RICETTIVITÀ   EVENTI
28 aprile 2017  
ORGANI ISTITUZIONALI
> Giunta
> Consiglio
ISTITUZIONALE
SERVIZI
> Struttura dell'Ente
> Ufficio Staff del Sindaco
> Segretario Comunale
> Risorse al Cittadino
> Affari Generali
> Tecnico
> Vigilanza
AREE TEMATICHE
> Scuola
> Sanità
> Urbanistica
> Cultura e Sport
> Politiche Sociali
> Servizi Demografici
> Tributi
> Attività Prod.Commercio
> Vigilanza
> Ufficio Stampa
> Elettorale
> Sviluppo Informatico e    Tecnologico
> Incarichi professionali
> Ambiente
> Protezione Civile
> Formazione
> URP
> Matrimonio
> Opere Pubbliche
> EMAS
> Manutenzioni
> Lavori Pubblici - Espropri
BANDI CONCORSI AVVISI

> Avvisi
> Bandi di Gara
> Esito Bandi di Gara
> Concorsi e Selezioni
> Esito Concorsi

UTILITY
> Numeri Utili
> Link
AREA RISERVATA
username

password
NEWS
 Stampa la pagina

IL SINDACO RISPONDE


La Polizia Municipale di Lari svolge con estrema correttezza il compito di garantire la sicurezza sulle nostre strade


Nei giorni scorsi è apparso un articolo sul quotidiano Il Tirreno (il testo è riportato in calce alla presente) in cui si dava notizia della richiesta fatta dal signor Giuseppe D’Addario di annullare le contravvenzioni fatte con autovelox dalla Polizia Municipale di Lari il giorno 3 novembre in via del Commercio, in zona La Capannina.

Il cittadino afferma che il posizionamento dell’autovelox non era regolare e mette in dubbio l’onestà di chi svolge quel compito. Per questo motivo, ci tengo a dire, prima di tutto, che ogni membro della Polizia Municipale di Lari, coordinata con professionalità dal suo Comandante, esegue il proprio lavoro con correttezza e onestà e che questo servizio, per quanto inviso ad alcuni cittadini, è di grande importanza nel garantire la sicurezza stradale.

Inoltre gli accertamenti del rispetto dei limiti di velocità sono effettuati esclusivamente sulle strade in cui si verificano incidenti causati appunto da una velocità oltre i limiti. E molti sono i cittadini che chiedono alla polizia Municipale di fare controlli in particolare su via del Commercio. Grazie ai controlli, negli ultimi anni è stato possibile ridurre sensibilmente il numero degli incidenti stradali a Lari e questo corrisponde ad una netta riduzione del numero di sanzioni per mancato rispetto dei limiti di velocità.

Al signor D’Addario faccio presente inoltre che le modalità con le quali deve essere effettuato il controllo elettronico della velocità sono regolate da una Circolare del Ministero dell’Interno del 2009, che indica con chiarezza come devono essere segnalati e posizionati gli autovelox, e questo appunto per dare a livello nazionale sistemi di rilevazione omogenei e tali da garantire nei confronti dei cittadini un’adeguata informazione e la possibilità di ridurre la velocità prima di transitare davanti alla postazione di controllo.

La Polizia Municipale di Lari segue alla lettera le prescrizioni del Ministero e a riprova di ciò, prima dell’inizio di ogni servizio, viene scattata una fotografia del cartello di preavviso e del posizionamento dell’autovelox. Il 3 novembre scorso, come si vede bene nelle foto allegate a questa lettera e come conferma il Comandante della Polizia Municipale, il cartello era posizionato a debita distanza dai cassonetti, in modo da essere avvistato con facilità dai mezzi provenienti da Casciana Terme, che avevano anche spazio per avvistare, con altrettanta chiarezza, il veicolo istituzionale della Polizia Municipale posto al margine della strada.

Quindi aldilà di sterili accuse, la Polizia Municipale di Lari svolge l’importante compito di sensibilizzare, anche tramite il controllo, gli utenti della strada a tenere comportamenti rispettosi delle norme. Invitiamo pertanto ad avere maggiore fiducia e rispetto nei confronti di chi quotidianamente lavora per garantire una maggiore sicurezza lungo le strade.

Il Sindaco di Lari
Mirko Terreni



TESTO dell'articolo pubblicato sul IL TIRRENO del 9 novembre 2011

LARI. Il cartello che avrebbe dovuto segnalare la presenza dell'autovelox è poco visibile, nascosto dietro i cassonetti dei rifiuti. E lui scrive al prefetto per chiedere che tutte le multe, fatte in quella giornata, vengano annullate. La lettera che un cittadino di Chianni, Giuseppe D'Addario, ha indirizzato al prefetto (ma anche al sindaco di Lari), è stata provocata da una situazione che si è verificata - secondo il racconto fatto al prefetto - il 3 novembre scorso, a La Capannina di Cevoli. «Uscendo di casa - scrive D'Addario - mi hanno avvertito che a La Capannina di Cevoli c'era l'autovelox dei vigili di Lari, sul lato destro della carreggiata. Raggiunta la località, chiedo ai 2 vigili che erano all'interno dell'autovettura dove fossero gli avvisi che per legge dovrebbero essere ben visibili. Mi rispondono che c'era un cartello dietro i cassonetti della spazzatura a circa 200mt dalla vettura. Effettivamente c'era il cartello, di dimensioni ridotte, dietro i cassonetti della spazzatura del supermercato. Ma non ben visibile agli automobilisti. Per questo le chiedo di invalidare le multe che arriveranno dai vigili di Lari e fatte il 3 novembre. E di intervenire con una circolare ai Comuni della provincia di Pisa affinchè gli addetti ai controlli sulle strade, adottino sistemi di accertamento idonei e onesti».


Documento da scaricare:
foto


Elenco News
Copyright © Comune di Lari - Piazza Vittorio Emanuele II, 2 56035 - Lari (Pisa)
Telefono 0587 687511 - Fax 0587 687575 - Partita Iva 00350160503
Posta Elettronica Certificata: comune.cascianatermelari@postacert.toscana.it