CONCORSI E SELEZIONI   BANDI DI GARA  NEWS
 HOME   MAPPA   CONTATTI CERCA:
 
   SERVIZI ON LINE   RICETTIVITÀ   EVENTI
26 luglio 2017  
ORGANI ISTITUZIONALI
> Giunta
> Consiglio
ISTITUZIONALE
SERVIZI
> Struttura dell'Ente
> Ufficio Staff del Sindaco
> Segretario Comunale
> Risorse al Cittadino
> Affari Generali
> Tecnico
> Vigilanza
AREE TEMATICHE
> Scuola
> Sanità
> Urbanistica
> Cultura e Sport
> Politiche Sociali
> Servizi Demografici
> Tributi
> Attività Prod.Commercio
> Vigilanza
> Ufficio Stampa
> Elettorale
> Sviluppo Informatico e    Tecnologico
> Incarichi professionali
> Ambiente
> Protezione Civile
> Formazione
> URP
> Matrimonio
> Opere Pubbliche
> EMAS
> Manutenzioni
> Lavori Pubblici - Espropri
BANDI CONCORSI AVVISI

> Avvisi
> Bandi di Gara
> Esito Bandi di Gara
> Concorsi e Selezioni
> Esito Concorsi

UTILITY
> Numeri Utili
> Link
AREA RISERVATA
username

password
NEWS
 Stampa la pagina

IN VIGORE DAL 12 APRILE IL NUOVO REGOLAMENTO EDILIZIO COMUNALE

In vigore il nuovo regolamento edilizio dal 12 aprile. Approvato nell’ultima seduta del Consiglio Comunale, lo strumento che detta le norme edilizie sul territorio larigiano si adegua alle nuove disposizioni di legge di carattere sovraordinato e presenta interessanti novità rispetto al precedente in vigore dal 1992.
Oltre infatti ad introdurre una regolamentazione dettagliata sull’estetica ed il decoro di fabbricati relativamente alle opere di pertinenza edilizia e tecnologica, lo strumento introduce anche elementi tesi a favorire il diffondersi di una cultura che operi nel rispetto e nella salvaguardia dell’ambiente, del risparmio di risorse energetiche e dell’applicazione dei principi di bioarchitettura. Il regolamento favorisce ed incentiva infatti l’uso di materiali e di tecnologie più idonei al risparmio di risorse energetiche e rappresenta una tutela del benessere dell’uomo di oggi e di domani.

”Studi scientifici hanno accertato che il benessere psico- fisico dell’uomo, il risparmio delle risorse energetiche, la salvaguardia dell’ambiente, sono favoriti dall’impiego di materiali ecologici, da tecnologie non inquinanti e costruzioni con caratteristiche bioclimatiche. Da qui la scelta di favorire questo patrimonio scientifico incentivandone l’applicazione concreta mediante delle vere e proprie agevolazioni” commenta il sindaco Ivan Mencacci.

“L’indirizzo dato al Regolamento è quello di sensibilizzare al valore della sostenibilità ambientale e della qualità costruttiva associata ad interventi di recupero e di riqualificazione edilizia.Il regolamento intende dare un contributo all’indirizzo cui si assiste a livello di normativa internazionale, quello di dare sempre maggiore accordo sulle politiche ambientali ed energetiche aderendo ad una volontà di sviluppo che viene attualmente definito come “ sviluppo sostenibile” - continua Mencacci.

E’ in questo contesto che si definiscono alcuni interventi di qualità edilizia ed ambientale, di risparmio di risorse e di bioedilizia come impianti di fitodepurazione, impianti di recupero delle acque piovane, impianti a solari attivi relativi ad impianti a pannelli solari ed impianti fotovoltaici, sistemi a solari passivi, impianti di riscaldamento e raffreddamento di tipo radiante a pavimento, etc..; inoltre impiego di tecnologie bioedili e materiali ecocompatibili per il risparmio delle risorse e per la salubrità degli ambienti interni. Per incentivare la realizzazione di questi interventi e l’utilizzo di questi materiali, si da luogo, secondo modalità di garanzia e controllo, ad un sistema a bonus progressivo di S.U.L. (Superficie Utile Lorda) in deroga agli indici di edificabilità; in aggiunta ulteriori agevolazioni, come l’esclusione dal calcolo della S.U.L., extra spessori di solai e muratore.

“Altro aspetto significativo di questo strumento è quello di dare una risposta all’esigenza di dettare delle prescrizioni chiare e oggettive a tutela del patrimonio collettivo, considerato che le pratiche vengono esaminate dalla Commissione Edilizia soltanto in un numero ormai contenuto di casi e soltanto in relazione al carattere artistico e di decoro degli interventi. Le DIA, infatti, come conseguenza del processo di semplificazione, rappresentano il 65% delle pratiche edilizie.” – prosegue Mencacci

Sono state quindi inserite le prescrizioni igienico sanitarie impartite dall’ASL relativamente ai requisiti di altezze minime, superfici minime, illuminazione naturale ed artificiale, delle modifiche alle norme tecnologiche ed igieniche per facilitare alcuni interventi , la possibilità di realizzare dei soppalchi interni con determinati limiti dimensionali, etc... “L’adozione di questo nuovo regolamento è un risultato importante perché fornisce una maggiore oggettività applicativa alle norme, consentendo agli uffici di operare nella massima chiarezza in modo da offrire contestualmente un orientamento preciso ai cittadini e soprattutto ai professionisti, chiamati ad assumere sempre più una funzione di maggiore responsabilità”- conclude Mencacci

Il regolamento sarà applicato alle pratiche presentate a partire dalla del 12 aprile compreso. Per le pratiche già in itinere sarà possibile scegliere se applicare il nuovo o il vecchio regolamento per coloro che inizieranno i lavori prima della data del 1 settembre 2006.

Documento da scaricare:
REGOLAMENTO EDILIZIO


Elenco News
Copyright © Comune di Lari - Piazza Vittorio Emanuele II, 2 56035 - Lari (Pisa)
Telefono 0587 687511 - Fax 0587 687575 - Partita Iva 00350160503
Posta Elettronica Certificata: comune.cascianatermelari@postacert.toscana.it