CONCORSI E SELEZIONI   BANDI DI GARA  NEWS
 HOME   MAPPA   CONTATTI CERCA:
 
   SERVIZI ON LINE   RICETTIVITÀ   EVENTI
23 agosto 2017  
ORGANI ISTITUZIONALI
> Giunta
> Consiglio
ISTITUZIONALE
SERVIZI
> Struttura dell'Ente
> Ufficio Staff del Sindaco
> Segretario Comunale
> Risorse al Cittadino
> Affari Generali
> Tecnico
> Vigilanza
AREE TEMATICHE
> Scuola
> Sanità
> Urbanistica
> Cultura e Sport
> Politiche Sociali
> Servizi Demografici
> Tributi
> Attività Prod.Commercio
> Vigilanza
> Ufficio Stampa
> Elettorale
> Sviluppo Informatico e    Tecnologico
> Incarichi professionali
> Ambiente
> Protezione Civile
> Formazione
> URP
> Matrimonio
> Opere Pubbliche
> EMAS
> Manutenzioni
> Lavori Pubblici - Espropri
BANDI CONCORSI AVVISI

> Avvisi
> Bandi di Gara
> Esito Bandi di Gara
> Concorsi e Selezioni
> Esito Concorsi

UTILITY
> Numeri Utili
> Link
AREA RISERVATA
username

password
NEWS
 Stampa la pagina

3' FESTA NAZIONALE DELLE CILIEGIE - SAGRA DELLE CILIEGIE

Puntuale come ogni anno torna la Sagra delle Ciliegie, la festa paesana più antica, conosciuta e frequentata delle colline pisane. Nella ricorrenza del cinquantesimo anniversario della sua nascita (1957-2007), Lari rende omaggio a questo tradizionale appuntamento ospitando il 26 e 27 maggio la terza edizione della Festa Nazionale delle Ciliegie. Un evento importante promosso dall’Amministrazione Comunale e dall’ Associazione Nazionale Città delle Ciliegie, nata a Celleno (VT) nel giugno del 2003 con lo scopo di riunire i comuni che vantano una prestigiosa produzione cerasicola.
Il bellissimo borgo di Lari accoglierà per l’occasione, insieme ai caratteristici banchi del mercato allestiti con fervente fantasia dai produttori locali, delegazioni provenienti da varie città della penisola. Saranno infatti presenti le delegazioni di 16 comuni provenienti da tutta Italia:
• Bagnaria (Pv)
• Bracigliano (Sa)
• Casamassima (Ba)
• Castegnero (Vi)
• Celleno (Vt)
• Chiampo (Vi)
• Civitella di Romagna (Fc)
• Maser (Tv)
• Palombara Sabina (Rm)
• Pastena (Fr)
• Poggio Nativo (Ri)
• S. Angelo di Viterbo (Vt)
• Siano (Sa)
• Vignola (Mo)
• Comunità Montana “Astico – Brenta “ (Vi)
• Comunità Montana “ Valle dell’Irno “ (Sa)
Un’ottima opportunità per promuovere il territorio e per risvegliare, in un contesto di straordinaria bellezza, l’animo contadino che ha permesso di preservare intatta fino ad oggi una tradizione di festa e di folclore che di anno in anno si propone con successo grazie alla passione, alla dedizione e al lavoro di tutti i larigiani. Ma anche un momento per riflettere sull’agricoltura di qualità, contribuendo a rafforzare un’esperienza determinante, come quella promossa in seno all’Associazione, per un settore a rischio come quello cerasicolo oggetto di attività di ricerca, sviluppo e salvaguardia delle specie autoctone.

E allora…tutti in piazza anche il 2 e 3 giugno per festeggiare la storica Sagra.

Il Programma

SABATO 26 MAGGIO
Ore 15.00 benvenuto alle delegazioni - apertura mercato delle ciliegie e Agrilari
Ore 16.30 apertura Festa Nazionale delle Ciliege
Ore 17.00 BALLI dell’Associazione Battitori di Grano
Ore 19.30 apertura stand gastronomico
Ore 21.30 spettacolo musicale FABIANO E I ROGERS live band
Ciliegie al chiaro di luna – mercatino in notturna

DOMENICA 27 MAGGIO
Ore 11.00 apertura spazio Città delle Ciliegie e Agrilari
Ore 11.15 INNO alla ciliegia dell’Associazione Battitori di Grano
Ore 12.30 apertura stand gastronomico
Ore 16.00 spettacolo LARI FRA STORIA E LEGGENDA
Ore 16.45 premiazioni
Ore 17.30 spettacolo LARI FRA STORIA E LEGGENDA
Ore 19.30 apertura stand gastronomico
Ore 21.00 "LA VEGLIA - Racconti di una notte d'estate" tratto dal libro " Il Castello delle ciliege"
Ore 21.30 musicale ECLIPSE live band

SABATO 2 GIUGNO
Ore 15.00 apertura mercato delle ciliegie
Ore 12.30 apertura stand gastronomico
Ore 19.30 apertura stand gastronomico
Ore 21.30 spettacolo musicale PLANET live music
Ciliegie al chiaro di luna – mercatino in notturna

DOMENICA 3 GIUGNO
Ore 11.00 apertura del mercato delle ciliegie e Agrilari
Ore 12.30 apertura stand gastronomico
Ore 17.00 spettacolo LARI FRA STORIA E LEGGENDA
Ore 18.00 premiazione CILIEGIA D’ORO
Ore 19.30 apertura stand gastronomico
Ore 21.30 spettacolo musicale MANUELA ROSS live band

Cenni storici
La Sagra delle ciliegie ha raggiunto il mezzo secolo di vita.
Nata per ripristinare e promuovere la fiera dei prodotti agricoli, pur con le difficoltà ed i cambiamenti che si sono avvicendati nel corso degli anni, non ha mai perso il suo antico sapore.
Dopo aver attraversato una fase critica nella quale la sagra, anche per la sfiducia dei coltivatori che quasi sempre vedevano andare in fumo il frutto delle loro fatiche, rappresentava un evento prettamente folkloristico, dalla fine degli anni novanta ad oggi, attraverso numerose iniziative si è cercato di riportare, con successo, l’attenzione sulla valorizzazione della ciliegia e degli altri prodotti agricoli.

Tratto da ‘Guida e cenni storici’ di Giuliano Meini

(....)I componenti del Consiglio della 1^ edizione,che ebbe luogo il 19 maggio 1957,furono:
Gesi Alamanno, Presidente; Badalassi Guido, Segretario; Citi Ottorino, Consigliere; La Bruna Edgardo, Consigliere;Pasqualetti Angelo, Consigliere;Merlini Rino, Consigliere;Zalum Giovanni, Consigliere.

(...) Questo consiglio ripristinò l'antica usanza di far fiera di merci e prodotti agricoli nel mese di maggio o all'inizio del mese di giugno:ma la data, infatti, è sempre stata dipendente dalla maturazione del frutto.
In quegli anni, poi, esisteva ancora, sebbene in tono dimesso, il mercato della frutta in piazza XX Settembre, o piazza «dei polli» come si suole chiamarla a Lari, per cui con la “Sagra delle Ciliegie” si intendeva anche rinvigorire l'interesse commerciale della frutta prodotta nel nostro comune, che purtroppo stava scemando,facendo perdere nel contempo un punto preciso di riferimento economico.
Questa Sagra fu voluta, dunque, perché fosse una festa paesana e, al tempo stesso, una ricompensa per il lavoro degli agricoltori. Certamente aveva la sua ragion d'essere, perché negli anni cinquanta la realtà economica di Lari poggiava ancora su una base prettamente agricola.
….la Sagra è ancora viva, soprattutto nel cuore dei larigiani, che la sentono e la vogliono ogni qual volta i ciliegi perdono i fiori e si caricano di rossi e succosi frutti.
Ed anche noi pensiamo, che questa festa campestre abbia la sua ragion d'essere; naturalmente, con le opportune innovazioni al passo con i tempi, ma pur sempre fedele ad un cliché, che, tutto sommato, ha sempre dato buoni risultati.
Il programma, infatti, sia che si svolga in un giorno, due giorni o, addirittura, in due settimane…….
è grosso modo questo: " i produttori espongono in appositi stands allestiti dagli organizzatori i prodotti della loro terra e con questi partecipano alla gara per l'assegnazione della “ciliegia d'oro”. Certamente, colgono anche l'occasione per vendere e reclamizzare le loro ciliege; una parte di queste viene anche regalata ai numerosi visitatori presenti: il tutto, poi, viene arricchito da alcune manifestazioni collaterali, che talvolta hanno reso più originale e attraente la sagra stessa ".
In tutti questi anni abbiamo visto mostre di pittura e concorsi di pittura estemporanea; concorsi di voci nuove e l'esibizione dei più famosi artisti del momento in campo nazionale; l'organizzazione di una delle primissime manifestazioni podistiche a carattere non competitivo e, addirittura, una caccia al tesoro automobilistica guidata via etere, attraverso le autoradio.
Recentemente c'è stata, ed è tutt'ora in auge, la disputa del palio dei rioni con l'allestimento di carri allegorici,
arricchiti da balletti, scenografie e musiche da far invidia ai corsi mascherati di carnevale più famosi.
Accanto a tutto questo, abbiamo avuto anche mostre di artigianato e prodotti tipici locali, nonché qualificate esposizioni di attrezzature per l'agricoltura. Un ottimo spettacolo di arte varia conclude sempre questa bellissima sagra.
Negli anni migliori sono stati venduti in un solo giorno fino a trenta quintali di ciliege e l'affluenza è stata valutata intorno alle cinquemila persone e forse anche di più, tanto che le automobili in sosta dei visitatori hanno creato talvolta una fila lunga quasi fino a Perignano, a una distanza cioè di quasi cinque chilometri dal paese di Lari.
La sagra delle ciliege ha luogo o l'ultima domenica di maggio o la prima domenica di giugno ed é una di quelle feste campestri alla quale vale la pena partecipare, perché ancora ha il sapore antico e genuino delle cose semplici di una volta…



Link di approfondimento:
>> La Ciliegia di Lari
>> Città delle Ciliegie

Documento da scaricare:
Locandina


Elenco News
Copyright © Comune di Lari - Piazza Vittorio Emanuele II, 2 56035 - Lari (Pisa)
Telefono 0587 687511 - Fax 0587 687575 - Partita Iva 00350160503
Posta Elettronica Certificata: comune.cascianatermelari@postacert.toscana.it