CONCORSI E SELEZIONI   BANDI DI GARA  NEWS
 HOME   MAPPA   CONTATTI CERCA:
 
   SERVIZI ON LINE   RICETTIVITÀ   EVENTI
24 marzo 2017  
ORGANI ISTITUZIONALI
> Giunta
> Consiglio
ISTITUZIONALE
SERVIZI
> Struttura dell'Ente
> Ufficio Staff del Sindaco
> Segretario Comunale
> Risorse al Cittadino
> Affari Generali
> Tecnico
> Vigilanza
AREE TEMATICHE
> Scuola
> Sanità
> Urbanistica
> Cultura e Sport
> Politiche Sociali
> Servizi Demografici
> Tributi
> Attività Prod.Commercio
> Vigilanza
> Ufficio Stampa
> Elettorale
> Sviluppo Informatico e    Tecnologico
> Incarichi professionali
> Ambiente
> Protezione Civile
> Formazione
> URP
> Matrimonio
> Opere Pubbliche
> EMAS
> Manutenzioni
> Lavori Pubblici - Espropri
BANDI CONCORSI AVVISI

> Avvisi
> Bandi di Gara
> Esito Bandi di Gara
> Concorsi e Selezioni
> Esito Concorsi

UTILITY
> Numeri Utili
> Link
AREA RISERVATA
username

password
NEWS
 Stampa la pagina

La ciliegia di Lari arriva all’Orto Botanico di Firenze


L'Orto Botanico è nato come Giardino dei piante medicinali (i Semplici) nel 1545 per volere di Cosimo 1° dei Medici ed è il terzo al mondo per antichità insieme a quelli di Pisa e Padova. Nel 2004 l'Orto è stato nominato CESFL (Centro per la conservazione ex situ della flora) dalla Regione Toscana e svolge tale attività in collaborazione con gli Orti di Pisa e Siena. L’Orto botanico situato nel cuore della città a due passi dalla chiesa di S. Marco ha una superficie di mq 23.892 ed è suddiviso per aree tematiche. Tra le aiuole più rappresentative del variegato mondo vegetale spiccano quelle dedicate al Giardino storico all'Italiana e quella che ospita il “Giardino dei Frutti” è qui che il ciliegio di Lari è stato messo a dimora, una posizione di assoluto prestigio considerato che oggi il Giardino dei Semplici, secondo la definizione del Botanic Garden Conservation International (Organismo che annovera gli orti botanici di tutto il mondo), è “un'istituzione che possiede documentate collezioni di piante viventi per le finalità di ricerca scientifica, conservazione, esposizione ed educazione”. L’albero di varietà marchiana produce un frutto di pezzatura medio grossa, rosso brillante dal gusto intenso, dolce e al contempo acidulo tale da sembrare frizzante, una vera prelibatezza. L’esistenza di varietà di ciliegio uniche, assieme alla peculiarità dei suoli e del clima della zona, sono alla base della specificità delle ciliegie di Lari, cui ha contribuito anche la conoscenza e l’esperienza dei numerosi produttori agricoli che hanno saputo salvaguardare e tramandare nel tempo le competenze e le tecniche di coltivazione. Con l’obiettivo di preservare una ricchezza così unica è nato il Comitato per la Tutela e la Valorizzazione della Ciliegia di Lari che si è avvalso in questi anni della preziosa collaborazione del CNR., dell’Università di Pisa e di Firenze e dell’ARSIA per condurre uno studio sulla catalogazione e preservazione delle varietà autoctone, ma anche delle Istituzioni Comune di Lari, Provincia di Pisa e Regione Toscana. L’Amministrazione Comunale di Lari da tempo sensibile a queste tematiche e che in passato si è fatta promotrice di importanti iniziative come quella che ha determinato la nascita dell’Associazione Nazionale Città delle Ciliegie ha con orgoglio onorato l’impegno assunto due anni fa con la Dott.ssa Marina Clauser donando una pianta di ottime ciliegie che è andata ad arricchire la già nutrita collezione dell’Orto sede privilegiata per diffondere la cultura botanica attraverso visite guidate, laboratori e attività culturali.


Elenco News
Copyright © Comune di Lari - Piazza Vittorio Emanuele II, 2 56035 - Lari (Pisa)
Telefono 0587 687511 - Fax 0587 687575 - Partita Iva 00350160503
Posta Elettronica Certificata: comune.cascianatermelari@postacert.toscana.it