CONCORSI E SELEZIONI   BANDI DI GARA  NEWS
 HOME   MAPPA   CONTATTI CERCA:
 
   SERVIZI ON LINE   RICETTIVITÀ   EVENTI
27 aprile 2017  
ORGANI ISTITUZIONALI
> Giunta
> Consiglio
ISTITUZIONALE
SERVIZI
> Struttura dell'Ente
> Ufficio Staff del Sindaco
> Segretario Comunale
> Risorse al Cittadino
> Affari Generali
> Tecnico
> Vigilanza
AREE TEMATICHE
> Scuola
> Sanità
> Urbanistica
> Cultura e Sport
> Politiche Sociali
> Servizi Demografici
> Tributi
> Attività Prod.Commercio
> Vigilanza
> Ufficio Stampa
> Elettorale
> Sviluppo Informatico e    Tecnologico
> Incarichi professionali
> Ambiente
> Protezione Civile
> Formazione
> URP
> Matrimonio
> Opere Pubbliche
> EMAS
> Manutenzioni
> Lavori Pubblici - Espropri
BANDI CONCORSI AVVISI

> Avvisi
> Bandi di Gara
> Esito Bandi di Gara
> Concorsi e Selezioni
> Esito Concorsi

UTILITY
> Numeri Utili
> Link
AREA RISERVATA
username

password
PRATICA - ICI 2011
 Stampa la pagina
Oggetto della pratica ICI 2011
Informazioni generali
IMPOSTA COMUNALE SUGLI IMMOBILI
- I.C.I. ANNO 2011 -


ALIQUOTE  approvate con delibera di Consiglio Comunale n. 5 del 31/01/2011

- 4,8  per mille    Abitazione principale (esclusivamente per i casi non                          esclusi dal D.L. 93/2008)
- 6,8  per mille    Aliquota Ordinaria
- 7     per mille    Alloggi posseduti e non locati

Con il D.L. 93/2008 sono state introdotte importanti novità in materia di ICI:

E’ ESCLUSA dall’imposta l’unità immobiliare adibita ad ABITAZIONE PRINCIPALE del soggetto passivo ad eccezione delle abitazioni classificate in A1 (abitazioni signorili) A8 (ville) A9 (castelli).

Pertinenze dell’abitazione principale (Art. 4, comma 2, Regolamento Comunale ICI):
Possono usufruire dello stesso trattamento previsto per l’abitazione principale (esclusione dall’imposta), le unità immobiliari iscritte in categoria C2, C6, C7, che costituiscono pertinenza dell’abitazione principale, a condizione che le stesse siano possedute ed utilizzate dal soggetto tenuto al pagamento dell’imposta per l’abitazione principale.

L’ESENZIONE dall’Imposta si estende anche alle seguenti fattispecie (Art. 4, comma 1, Regolamento Comunale ICI):

  • Abitazione principale posseduta da anziano con residenza in istituto di ricovero o sanitario purché non locata;
  • Abitazione concessa in uso gratuito a parenti in linea retta entro il 1° grado (genitori e figli) che la occupano quale loro abitazione principale con obbligo di residenza del nucleo familiare.

  • Tale esenzione vale per una sola unità immobiliare posseduta oltre all’abitazione principale.
Al fine di  poter beneficiare di detta esenzione  il soggetto interessato deve attestare  la sussistenza delle condizioni di fatto di cui sopra  mediante dichiarazione sostitutiva di atto notorio da presentare a pena di nullità entro la data prevista per il versamento del saldo ICI (16 Dicembre) dell’anno per il quale si intende usufruire di detta esenzione.
Ai sensi  dell’art.1, comma 3 del D.L 93/2008  L’ESENZIONE si applica anche nei seguenti casi:
  • Soggetto passivo ICI che a seguito di provvedimento di separazione legale, annullamento, scioglimento o cessazione degli effetti civili del matrimonio, non risulta assegnatario della casa coniugale. L’esenzione si applica a condizione che il soggetto passivo non sia titolare del diritto di proprietà o di altro diritto reale su un immobile destinato ad abitazione  situato nello stesso territorio comunale.

  • Unità immobiliari adibite ad abitazione principale dei soci di cooperative edilizie a proprietà indivisa residenti nel Comune.

  • Unità immobiliari adibite ad abitazione principale regolarmente assegnati dall’Istituto autonomo per le case popolari.
DETRAZIONE per unità immobiliare adibita ad abitazione principale € 103,29 (dall’anno 2008 si applica solo alle abitazioni con categorie  A1, A8, A9).
Con Del. di C.C. n. 5 del 31/01/2011 è stato previsto per l’anno 2011 l’elevazione della detrazione d’imposta ad € 206,58 da applicare esclusivamente dai soggetti passivi che rientrano nelle seguenti casistiche:
    Soggetti passivi con nucleo familiare con portatore di handicap grave individuato e certificato dalle competenti autorità sanitarie locali ai sensi della L. 104/92
    Soggetti passivi con nucleo familiare con presenza di soggetti di cui alla L. 508/88 (invalidi civili, ciechi e sordomuti)
    Soggetti passivi con nucleo familiare con invalido civile al 100%
Per questi casi il reddito ISEE dovrà essere non superiore ad € 21.201,00.
    Soggetto passivo con nucleo familiare composto da persone residenti che abbiano compiuto 65 anni di età (compiuti al 1° Gennaio dell’anno di imposizione) con reddito ISEE non superiore ad € 10.598,00
    Soggetto passivo con nucleo familiare con particolare situazione di disagio socio/economico a seguito di segnalazione effettuata dai servizi sociali con dichiarazione motivata, con reddito ISEE non superiore ad € 4.261,00.

Al fine di poter beneficiare della maggiore detrazione prevista per l’anno 2011, i soggetti interessati devono attestare la sussistenza delle condizioni di fatto mediante dichiarazione sostitutiva di atto notorio redatta su apposito modulo predisposto dall’Ufficio Tributi, da presentare a pena di nullità entro la data prevista per il versamento del saldo ICI.

MODALITA’ DI VERSAMENTO
I versamenti dell'imposta possono essere effettuati:

  • su bollettino di c/c postale intestato a Comune di Lari - Servizio  di  Tesoreria (c/c postale n.561563);

  • tramite Modello F24 (codice Ente: E455).
Il versamento può essere effettuato presso ogni sportello della CASSA DI RISPARMIO DI LUCCA PISA LIVORNO  o presso qualsiasi UFFICIO  POSTALE.
Con D.L. 223/2006 è stata, inoltre, prevista la facoltà per tutti i soggetti passivi del tributo di provvedere al pagamento attraverso il Modello F24 (codice Ente E455).

TERMINI DI VERSAMENTO
Il versamento può essere effettuato:
  • In unica soluzione:           entro il 16/06/2011

  • In 2 rate:  prima rata     entro il 16/06/2011 e                             
                    seconda rata entro il 16/12/2011
                       (scadenze modificate dall’art. 37, co. 13, D.L.  223/2006)
ARROTONDAMENTI
La Legge n. 269/2006 (Finanziaria 2007) ha disposto che il pagamento dei tributi locali deve essere effettuato con arrotondamento all’euro per difetto se la frazione è inferiore a 49 centesimi, ovvero per eccesso se superiore a detto importo.

DICHIARAZIONE
Permane l’obbligo della Dichiarazione ICI da presentare nel 2011 per gli adempimenti attualmente previsti in tema di riduzione dell’Imposta e nei casi in cui le modifiche soggettive ed oggettive che danno luogo ad una differente determinazione dell’imposta dovuta dipendano da atti per i quali non sono applicabili le procedure telematiche di cui all’art.3/bis del D.Lgs. 463/97 concernente la disciplina del Modello Unico Informatico. La Dichiarazione ICI va inoltre utilizzata in tutti gli altri casi in cui gli elementi rilevanti ai fini dell’imposta non siano acquisibili dai Comuni tramite la consultazione della banca dati catastale.
La Dichiarazione ICI va presentata entro i termini di presentazione della dichiarazione dei redditi. I moduli sono a disposizione presso l’Ufficio Tributi.

A chi rivolgersi Rag.  Rita Montagnani
E-mail
Telefono 0587/687520 - 687513 - 687538
Dove andare Palazzo Comunale Piano Primo
In quale orario Lunedi dalle ore 9:00 alle ore 13:00 e dalle ore 15:30 alle ore 17:30
Giovedi dalle ore 15:30 alle ore 17:30
Venerdi dalle ore 9:00 alle ore 13:00
Struttura competente U.O. Tributi
Documentazione da scaricare
Dichiarazione Disagio Sociale [ 10 Kb]
Dichiarazione Invalidità [ 14 Kb]
Dichiarazione Ricovero Istituto [ 8 Kb]
Dichiarazione Ultrasessantacinquenni [ 10 Kb]
Dichiarazione Uso Gratuito [ 8 Kb]
Istanza di rettifica/annullamento ICI [ 58 Kb]
Regolamento ICI [ 44 Kb]
Valore medio aree fabbricabili per gli anni 2005 - 2011.
Determinazione percentuali di abbattimento del valore per specifiche macrocasistiche
 [ 32 Kb]
Valore medio aree fabbricabili per l'anno 2005 [ 69 Kb]
Valore medio aree fabbricabili per l'anno 2006 [ 71 Kb]
Valore medio aree fabbricabili per l'anno 2008 [ 23 Kb]
Valore medio aree fabbricabili per l'anno 2009 [ 30 Kb]
Valore medio aree fabbricabili per l'anno 2010 [ 24 Kb]
Valore medio aree fabbricabili per l'anno 2011 [ 28 Kb]
Ultima Revisione: 9/5/2011 Rag. Rita Montagnani
INDIETRO
Copyright © Comune di Lari - Piazza Vittorio Emanuele II, 2 56035 - Lari (Pisa)
Telefono 0587 687511 - Fax 0587 687575 - Partita Iva 00350160503
Posta Elettronica Certificata: comune.cascianatermelari@postacert.toscana.it