CONCORSI E SELEZIONI   BANDI DI GARA  NEWS
 HOME   MAPPA   CONTATTI CERCA:
 
   SERVIZI ON LINE   RICETTIVITÀ   EVENTI
17 maggio 2022  
ORGANI ISTITUZIONALI
> Giunta
> Consiglio
ISTITUZIONALE
SERVIZI
> Struttura dell'Ente
> Ufficio Staff del Sindaco
> Segretario Comunale
> Risorse al Cittadino
> Affari Generali
> Tecnico
> Vigilanza
AREE TEMATICHE
> Scuola
> Sanità
> Urbanistica
> Cultura e Sport
> Politiche Sociali
> Servizi Demografici
> Tributi
> Attività Prod.Commercio
> Vigilanza
> Ufficio Stampa
> Elettorale
> Sviluppo Informatico e    Tecnologico
> Incarichi professionali
> Ambiente
> Protezione Civile
> Formazione
> URP
> Matrimonio
> Opere Pubbliche
> EMAS
> Manutenzioni
> Lavori Pubblici - Espropri
BANDI CONCORSI AVVISI

> Avvisi
> Bandi di Gara
> Esito Bandi di Gara
> Concorsi e Selezioni
> Esito Concorsi

UTILITY
> Numeri Utili
> Link
AREA RISERVATA
username

password
IMU - VERSAMENTI PER SOGGETTI RESIDENTI ALL’ESTERO

 

Il Dipartimento delle Finanze ha diffuso un comunicato stampa per precisare quali possono essere le modalità di versamento dell’IMU da parte dei soggetti non residenti in Italia.

Il Dipartimento ricorda innanzi tutto che le modalità in via prioritaria sono quelle previste dalla circolare n. 3/Df del 18 maggio 2012 , vale a dire con il Modello F24.
Nel caso in cui non sia possibile utilizzare il modello F24 per effettuare i versamenti IMU dall’estero, occorre provvedere nei seguenti modi:

- per la quota spettante al Comune, i contribuenti devono effettuare il versamento dell’acconto IMU mediante Bonifico Bancario a favore del BANCO POPOLARE Soc. Coop. CODICE  IBAN: IT 22 U 05034 25200 000000102955
CODICE BIC/SWIFT:  BAPPIT22.

- per la quota riservata allo Stato, i contribuenti devono effettuare un bonifico direttamente a favore della Banca d’Italia ( codice BIC BITAITRRENT), utilizzando il codice IBAN:  IT 02 G0100003245348006108000.

Come specificato nel comunicato del Dipartimento delle Finanze, Mef, la copia di entrambe le operazioni deve essere inoltrata al Comune per i successivi controlli.

Come causale dei versamenti devono essere indicati:

    • il codice fiscale o la partita Iva del contribuente o, in mancanza, il codice di identificazione fiscale rilasciato dallo stato estero di residenza, se posseduto.
    • la sigla IMU, il nome del Comune ove sono ubicati gli immobili ed i relativi codici tributo indicati nella risoluzione dell’Agenzia delle Entrate n. 35/E del 12/04/2012;
    • l’annualità di riferimento;
    • l’indicazione  “Acconto o Saldo” nel caso di pagamento in due rate.




Copyright © Comune di Lari - Piazza Vittorio Emanuele II, 2 56035 - Lari (Pisa)
Telefono 0587 687511 - Fax 0587 687575 - Partita Iva 00350160503
Posta Elettronica Certificata: comune.cascianatermelari@postacert.toscana.it